Acquario civico di Milano con i bambini

milano-acquario-parco

La prima volta che ho visitato l’acquario civico di Milano era 10 anni fa o forse di più. Poi con l’arrivo delle mie figlie mi sono sempre detta che dove portarle prima o poi a vedere i pesci all’acquario civico.

Ovviamente non c’è paragone con l’Acquario di Genova ma per trascorrere un bel pomeriggio piovoso è una bella alternativa.  Abbiamo approfittato della presenza dei nostri cugini francesi per farci un salto. Dopo aver preso la metropolitana, fatto due cambi di linee con 4 bambini piccoli, aver camminato 4 minuti dall’uscita della fermata di metro LANZA (linea verde), eccoci arrivati davanti all’acquario.

I bambini erano felicissimi, per loro basta poco. Un pesce è un pesce.

Entriamo nell’edificio stile  liberty che con i suoi fregi e maioliche racconta all’esterno il suo contenuto. È situato accanto all’Arena civica e ai margini del Parco Sempione, di cui riproduce l’architettura ellittica.

milano-acquario-parco

Appena entrati  i 4 moschettiere si dirigono verso le vetrine dove nuotano felici pesci piccoli, grandi, grossi e anche qualche razza ci passano sopra la testa. Al suo intorno regna un atmosfera surreale degno di 20 000 leghe sotto i mari.

Il giro è abbastanza veloce essendo un acquario circolare di dimensioni modesti, lì potrete vedere pesciolini dei litorali, del lago di Como, la flora acquatica, dei pesci del mar rosso.

Il punto forte è la vasca a forma di cupola dove nuotano sopra le nostre teste le razze.

Abbiamo finito il nostro tour facendo un giretto per il parco sempione fino ad arrivare all’area gioco.

 

Lascia un commento