Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Gravidanza

Il primo trimestre di gravidanza

Il primo trimestre è quasi andato. Quasi. Sì lo so. Lo so che per scaramanzia non si dovrebbe dir nulla prima della fine della 12esima settimana. Sì ma ecco. Avevo bisogno di una spiegazione express per la pancia bella presente e mica così “evidente”.

Una scusa imparabile al “dimmi un po’ hai messo su qualche chilo durante le vacanze di Pasqua eh??? Vacci piano sulla cioccolata!

La cioccolata non l’ho manco mangiata poi!

 

Tre settimane fa, mentre, vicina allo svenimento attendevo paziente di fare le analisi del sangue, sento l’infermiera chiacchierare con una paziente a proposito della priorità o meno per le donne incinte. “Ma no, ma poi scusi tanto, le donne in dolce attesa non sono mica ammalate! Stanno benissimo invece! Quella è uno dei periodi più belli nella vita di una donna!

Ehm…. seeee.. Con “più bel periodo nella vita” cosa intendi esattamente? La stanchezza insormontabile dei primi giorni? Le forti nausee, La sensibilità agli odori (soprattutto mentre si attende paziamente in una fila chilometrica)? Lo stimolo costante del far pipì? I bruciori di stomaco? La voglia di mandare a quel paese il 2/3 delle persone che incontri? Continuo?

No perchè davvero… Qualunque cosa si dica, l’inizio della gravidanza non ha nulla di glamour. Ma proprio nulla, nulla,  nulla eh!

Eppure ci sono anche già passata! Ma a quanto pare si dimentica velocemente!

Quindi ecco: rimangio i miei ormoni che mi rendono irritabile e sgradevole (ma che  mi aiutano parecchio in alcune situazioni del tipo: Ore 20 – cena in famiglia – driiiiiiinn – si? – sì buongirno signora sono del servizio clienti XXX ecco un’offerta che non potrà rifiutare! – %6!2?%&3$£????!!!!!? (sì sì censuro) – bip bip biiiiip….) nonché i miei stati d’animo, e faccio il punto.

 

CONSIGLI PER SOPRAVVIVERE AL PRIMO TRIMESTRE

– Annunciare la notizia il più tardi possibile

– Evitare ogni occasione di vita mondana e approfittarne per RIPOSARSI sul divano!

– Evitare gli inviti a cena “Vi abbiamo fatto un po’ di sushi, una tartare di vitello e come dolce lo zabaione! Bello eh?” Ehmm…Houston abbiamo un problema.

– Rimanere ad una buona “distanza di sicurezza” dai bambini ammalati dei vostri amici. Sì, quelli che vi tossiscono in faccia senza ritegno.

– Non mettere UN SOLO piede al reparto profumi de La Rinascente (nasi sensibili astenersi!!!)

 

QUELLO DI CUI SONO ANCORA CAPACE (PER MIRACOLO)

– Alzare la gamba e poggiare il piede sul lavandino per spalmare meglio la crema

– Allacciarmi le scarpe da sola come una bimba grande

– Passare tutta una notte senza svegliarsi una sola volta per fare pipì (ne sono commossa)

– Dormire sulla pancia (vabbè quasi)

– Indossare i miei vestiti preferiti (vabbè quasi quasi)

 

I MIEI PRODOTTI STAR IN GRAVIDANZA

– Crema anti smagliature – Laboratori Rilastil

– Huile Prodigieuse – Nuxe

– Crème de Corps – Kiehl’s

 

IL TOP DELLE DOMANDE DEI CURIOSI

“Lo hai cercato?” sì, su google…

“Di già? Non è presto?” Non so… tra un po’ Sophia andrà al liceo… dovevo aspettare l’università dici?

“Ma poi a chi li lasci???” Ah boh ancora non so… Tu per caso sei disponibile?

 

3 commenti

  • Sofie

    Encore félicitations Elise et bon courage pour les débuts!!!!
    mdr le top des questions 😉 je les ressortirais celles là! hahaha

  • Morgane

    Que c’est drôle… je me revois il y a un an… heureuse et frustrée… ma baladant avec ma bouteille d’eau gazeuse pour les maux d’estomac…lol

    j’adore ce blog… continue ainsi la belle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian
fr_FRFrench it_ITItalian