Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
[:it]momo-challenge[:fr]momo-challenge[:]
Stato d'animo

Momo Challenge torna su Youtube Kids

Si torna a parlare di Momo, l’inquietante mostro che negli ultimi mesi ha terrorizzato ed infastidito milioni di persone su Whatsapp ed i social network, tramite la sua challenge suicida.

Non posterò qui foto del mostro (a parte in copertina) perchè tutti noi sappiamo a cosa assomiglia.
L’obiettivo finale di questi pezzi di m****, come sempre in questi casi, è sottrarre denaro, informazioni personali e dati sensibili.
In molti casi sarebbe stato inserito in filmati o fotografie per il semplice gusto di terrorizzare le persone ed infastidirle.

Momo challenge è tornato su Youtube Kids

Secondo diversi siti, tra cui Dailydot, nelle ultime settimane Momo sarebbe apparso anche nei video di YouTube a tema Fortnite e Peppa Pig, si avete letto bene PEPPA PIG.

Come madre, la notizia mi ha scioccato. Spesso lascio mia figlia navigare su Youtube Kids, ma ormai l’idee di sapere che potrebbe imbattersi a caso su Momo mi spaventa.

Smartphone e tablet ai bambini? Se usati troppo presto fanno danni: quando e come concederli.

E’ vero che ogni genitore deve tutelare il proprio figlio.
E’ vero che i tablet e smartphone fanno male a oltranza.

Nonostante ciò le mie figlie lo usano! Quindi doppia ragione per controllare sempre attentamente dove navigano. Meglio con un parental control attivo e impostando un timing massimo.

L’aspetto più inquietante della Challenge è che il mostro oltre a spaventare i bambini, li incita a commettere atti violenti e di autolesionismo.

Alcune bambine sarebbero rimaste traumatizzate: una di questa ha paura del buio e non vuole restare da sola. Sulla questione sono intervenute anche le autorità di Polizia, che ha invitato i genitori a fare attenzione.

Un portavoce di YouTube ha smentito in maniera categorica l’esistenza di questa challenge, ovviamente deve rassicurarci.

Il rappresentante della piattaforma di streaming infatti ha affermato che ad oggi non sono stati trovati riscontri a riguardo. “Contrariamente a quanto affermato dalla stampa, non abbiamo trovato alcuna prova di video che mostrano o promuovono la Momo Challenge su YouTube. Contenuti di questo genere sono in violazione con le nostre politiche e, qualora trovati, sarebbero rimossi immediatamente dopo essere stati contrassegnati come tali” si legge nella dichiarazione.

Su YouTube Alessandro Masala diBreaking Italy ha spiegato che i timori legati alla Momo Challenge sarebbero legati alla disinformazione che certi media hanno causato riportando la notizia erroneamente. La stessa YouTube ha tranquillizzato i genitori degli utenti più piccoli facendo sapere che sulla piattaforma non è presente nessun video che inviti gli utenti a prendere parte alla Momo Challenge.

Dove sta la verità?

Non importa se sia vero o falso. Genitori, proteggiamo sempre i nostri figli.

A buon intenditori, poche parole…

Maman de 2 nénettes. Frenchy à Milan since 2006

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian
fr_FRFrench it_ITItalian